La migliore strategia di Direct Email Marketing

La migliore strategia di Direct Email Marketing

Strategia-Direct-Email-Marketing-NewsLetter

Premessa:

In questo tutorial ti parlerò dell’email marketing come il miglior strumento di Web Marketing, grazie al quale sarai in grado di aumentare i tuoi guadagni del 300% ed ottenere nuovi clienti.

Quali sono i benefici diretti e cosa imparerai da questo tutorial?

  • Aumentare il fatturato del tuo sito web. Imparerai come con semplici strategie puoi aumentare del 300% il tuo fatturato attuale.
  • Aumentare le vendite attuali e ottenere nuovi clienti. Imparerai strategie che ti permettono tramite l’invio di una semplice newsletter di aumentare le vendite ai clienti attuali ed ottenerne di nuovi.
  • Come fidelizzare gli utenti con le newsletter. Imparerai come fare a fidelizzare il tuo cliente e farlo ritornare sempre sul tuo sito web.
  • Come scrivere una mail di successo. Imparerai come fanno i migliori copywriter a scrivere una mail che trasforma un lettore in un cliente.

Email Marketing: la newsletter

Ormai chi segue il mio blog, sa che lo ripeterò fino alla noia, per avere successo devi avere un obiettivo.

Per essere presenti sul web serve un’idea!

serve-un-idea_newsletter

Se non hai chiaro il risultato che vuoi raggiungere, beh, non lo raggiungerai mai: continuerai ad arrampicarti sugli specchi sprecando inutilmente il tuo tempo prezioso.

Vuoi aumentare il numero di visitatori del tuo blog?

Vuoi attrarre più clienti?

Vuoi che i tuoi clienti acquistino i tuoi prodotti?

Più chiara sarà la tua idea, più semplice sarà lavorare ad una strategia che ti consentirà di raggiungere il successo sperato.

Se hai già deciso l’obiettivo del tuo blog, adesso, per guadagnare realmente dal web devi conoscere la migliore strategia di email marketing.

Senza mezzi termini, ti dico subito che, la strategia più efficace è la Newsletter, attraverso la quale, puoi comunicare messaggi commerciali (e non) ai tuoi utenti.

Twittala ai tuoi Followers e scopri perchè la Newsletter è la strategia più efficace di Direct Email Marketing!

Tweet: La miglior strategia di Direct #email #marketing è la #Newsletter!

Perché la Newsletter è la strategia più efficace?

Innanzitutto, perché quando un visitatore del tuo blog si iscrive alla newsletter è molto probabile che in futuro acquisterà i tuoi prodotti, il tuo e-book o i tuoi servizi. Se si è iscritto alla newsletter evidentemente è particolarmente interessato ai contenuti che stai offrendo.

A questo punto, la domanda che devi farti è “come faccio a convincere un visitatore del mio sito ad iscriversi alla Newsletter?”

do-ut-des-segreto

Il classico “do ut des” (offrire qualcosa in cambio di qualcos’altro) è il segreto per attrarre i visitatori della tua attività, sia online sia offline.

Potresti offrire un supporto tecnico gratuito,  una consulenza gratuita o un prodotto digitale gratuito (e-book) su un argomento specifico dove sei molto preparato in modo da far capire al tuo potenziale cliente che ha fatto la scelta giusta iscrivendosi alla tua newsletter.

Devi attirare le persone sul tuo blog con contenuti utili e di valore e successivamente potrai inviargli una newsletter con un’offerta commerciale molto accattivante che non potranno rifiutare.

Per fare tutto questo hai bisogno, però, di uno strumento (tool) in grado di registrare le email dei tuoi visitatori: un form contatti, ovvero di un modulo “cattura” email.

Ti piacerebbe ottimizzare il tuo blog per fare email marketing ed ottenere tantissimi iscritti alla tua Newsletter?

Ti accontento subito!

I MIGLIORI STRUMENTI PER FARE EMAIL MARKETING

Ecco per te i migliori plugin WordPress utili per creare un form contatti in grado di attrarre e di registrare le email dei tuoi visitatori.

PLUGIN WORDPRESS

HELLO BAR

hello-bar

Iniziamo dalla testa. Hello Bar è un plugin WordPress che inserisce una barra nella parte superiore del blog con un form neswletter specifico che ti consentirà di ottenere le email dei tuoi visitatori. In questo modo la barra diventa la prima cosa che il lettore guarda quando si collega al tuo sito. VAI al sito ufficiale.

MANYCONTACTS

MANYCONTACTS

ManyContacts è un’ottima alternativa ad Hello Bar. Completamente personalizzabile per colore, forma, e testo. Si differenzia dalla Hello Bar, nella versione gratuita, perché consente di inserire sia il messaggio di ringraziamento dopo l’iscrizione alla newsletter sia un link a un qualsiasi file da scaricare.

Unico neo: non è possibile prevedere, come per la Hello Bar, diverse barre con diversi messaggi per i tuoi visitatori. Con ManyContacts puoi inserire un’unica barra in due versioni differenti (Version A e Version B).

Chi utilizza WordPress può installare direttamente questo plugin. Funziona anche su Drupal, Joomla e su qualsiasi pagina html.

LEADIN

leadin

Leadin è un plugin gratuito per WordPress e per altri CSM che ti consente di creare un popup o una barra nella parte superiore del blog per catturare nuovi lead, che si integra perfettamente con servizi esterni quali Aweber, GetResponse, Contant Contact, Campaign Monitor e Mailchimp.

Puoi decidere di far comparire questo popup su tutte le pagine del sito, oppure solo sui post, sulle pagine statiche, sulla home page etc.

Inoltre, con Leadin puoi analizzare quali pagine ha visitato un utente prima e dopo:

  • essersi iscritto alla tua newsletter;
  • averti inviato un messaggio tramite i tuoi moduli di contatto.

VAI al sito ufficiale.

SCROLL TRIGGERED BOXES

scroll-triggered-box

È un plugin WordPress che, senza impedire la lettura dei tuoi post, mostra un box con il form newsletter quando il lettore arriva a un certo punto dello scrolling. VAI al sito ufficiale.

Yith Newsletter Popup

yith-newsletter-popup

Yith Newsletter Popup è un altro plugin gratuito WordPress che mostra un box con il form newsletter e supporta anche i prodotti WooCommerce. VAI al sito ufficiale.

Se desideri approfondire come convincere un visitatore del tuo sito ad iscriversi alle Newsletter tramite un form contatti ti consiglio di dare uno sguardo agli strumenti di supporto al Direct Email Marketing a fine tutorial ed anche di leggere quest’altro post.

Prima di andare avanti in questo lunghissimo articolo, preferisco riassumerti i concetti essenziali finora espressi.

Apprendere questi concetti è il punto di partenza per iniziare a guadagnare dal tuo progetto sul web.

La newsletter è la migliore strategia di email marketing per indirizzare il traffico verso la pagina che stai sponsorizzando.

Il passo successivo è conoscere i metodi e gli strumenti utilizzati dai migliori blogger di tutto il mondo per vendere i prodotti del tuo business online.

Memorizza e poi metti in pratica questa sequenza di concetti per guadagnare dal tuo sito web:

Idee + Strategie + Newsletter + Guadagni

Devi offrire i tuoi servizi, i tuoi infoprodotti (e-book) tramite un form contatti e, sopratutto, devi presentarli in modo molto accattivante per poterli vendere.

Saper_Vendere

Potresti anche creare l’e-book più completo mai esistito su un determinato argomento per quanto mi riguarda, ma se non lo sai vendere rimarrà nel cassetto.

È incredibile quanti nuovi siti web nascono, ogni giorno, e se non sai distinguerti passerai inosservato e chi passa inosservato…semplicemente non vende.

Analizza i tuoi concorrenti e cerca di superarli. Il tuo prodotto offre caratteristiche aggiuntive, garanzie speciali o un prezzo migliore?

Anche se vendi soltanto prodotti digitali (e-book, consulenze online), associa ai tuoi infoprodotti, una grafica accattivante in modo da far percepire le tue offerte come più concrete, più interessanti e quindi di maggior valore.

SQUEEZE PAGE

Puoi, ad esempio, presentare le tue idee e i tuoi contenuti tramite una squeeze page, una speciale pagina cd. “acchiappa nomi” finalizzata alla presentazione dei tuoi prodotti o servizi in maniera molto attraente.

La squeeze page è una pagina web dove l’unica azione disponibile per l’utente è inserire i propri dati (di solito nome ed email) ad esempio per scaricare il prodotto digitale (e-book, Report PDF etc.) in essa offerto.

Questa pagina contiene sempre un form contatti posizionato in modo tale che sia impossibile non vederlo. La sua principale caratteristica è quella di trasformare il tuo visitatore in iscritto.

Esistono due tipi di Squeeze page: le classiche Squeeze Page con URL dedicato e le pop-up Squeeze page.

  • Squeeze Page classiche: sono quelle che avendo un URL dedicato ti consentono subito di promuoverle sui social e fare analisi più avanzate con Google Analytics.

Per crearle puoi utilizzare sia uno dei migliori software presenti sul mercato come OptimizePress 2, LeadPages o InstaBuilder 2 sia uno dei template GRATIS già pronti che troverai leggendo questo post o quest’altro.

  • Squeeze page pop-up: sono le optin page che appaiono al centro dello schermo sotto forma di pop-up.

Per creare delle pop-up Squeeze Page esistono appositi plugin, io ti consiglio OptinMonster perché utilizza la funzione dell’exit intent, ossia il pop-up che appare quando il visitatore sta per abbandonare il tuo sito.

Se un visitatore sta per abbandonare il tuo sito, perché non tentare di attirare ancora la sua attenzione?

exitintent-popup

Con OptinMonster non perderai mai più nessun visitatore! 🙂

Adesso, per farti un esempio delle risorse che potresti offrire ai tuoi visitatori e di come le dovresti presentare, ti descrivo cosa ho ideato io per il mio blog.

Per prima cosa, ho creato un efficace report in PDF, “Start Here Blog” nel quale svelo “senza censure” tutti i segreti per avviare un blog di successo.

Successivamente, ho creato una squeeze page che ho linkato sia nei diversi post del mio blog sia nei pop-up generati dal plugin Hello Bar per consentire a chiunque di scaricare il mio report PDF in cambio della loro iscrizione alla newsletter.

ani

Prova a pensare al tuo lavoro, c’è qualcosa che puoi offrire gratuitamente per far capire al tuo potenziale cliente che ha fatto la scelta giusta nel chiederti consigli e aiuto?

Non sai, proprio, che cosa offrire ai tuoi visitatori per convincerli ad iscriversi alla tua Newsletter?

Puoi pubblicare gratuitamente il mio efficace report in PDF, “Start Here Blog” sul tuo sito web.

Nel report svelo “senza censure” tutti i segreti per avviare un blog di successo.

+ REGALO per TE! le mie Squeeze Page

Adesso voglio indicarti almeno 5 Motivi del perché dovresti utilizzare le Squeeze Page:

  • Sono persuasive: permettono di aumentare il numero di contatti grazie al loro effetto persuasivo.
  • Sono vantaggiose: aumentare il numero di iscritti significa aumentare il valore della propria lista ed i relativi guadagni.
  • Sono efficaci: delle squeeze page professionali raggiungono un tasso di conversione del 30% ed oltre.
  • Sono rapide: una squeeze page efficace è rapida (basta un headline, una lista di vantaggi ed una form per registrare i contatti).
  • Sono innovative: possono utilizzare video ad alta definizione che ottengono facilmente l’effetto virale tipico dei filmati di YouTube.

Convincere tantissime persone a visitare il tuo sito web, però, è inutile se poi non riesci a convincerle ad acquistare i tuoi prodotti o servizi.

 

Se i tuoi visitatori non acquistano, tu non potrai realizzare le tue idee o raggiungere i tuoi obiettivi.

Ed è proprio in questo momento che entra il gioco la Squeeze Page.

 

La Squeeze Page è il miglior strumento in assoluto per convertire tutto il tuo traffico in vendite.

 

Se triplicherai il tasso di conversione della Squeeze Page, triplicherai, automaticamente, anche il numero dei contatti della tua newsletter, le tue vendite e i guadagni della tua attività online.

E allora come puoi aumentare le conversioni della Squeeze Page e quali tools devi utilizzare?

E’ vero, internet offre molti strumenti professionali per creare bellissime Squeeze Page, ma il problema, analogamente a quanto ti dirò in seguito per la scelta del sistema delle Newsletter, è il costo troppo elevato per chi inizia il suo business online e, in generale, per l’internet marketer medio.

Ovviamente tutto dipende dalle tue esigenze e da cosa vuoi ottenere dal tuo progetto sul web.

Ai super marketer (italiani e non), invece, sicuramente consiglierei per creare fantastiche Squeeze Page (pagine cattura email) o landing page (pagine di vendita) i migliori software presenti sul mercato:

  • OptimizePress 2, in versione plugin per Wordpress in grado di conciliare prezzo e qualità dei servizi offerti rispetto alla concorrenza ma che costa 97 $ nella versione base e 297 $ nella versione premium.
  • LeadPages specifico per creare Pagine “cattura email” ad alta velocità di caricamento perché scritte in puro html però ha un costo ancora più elevato di OptimizePress. LeadPages è in abbonamento ed ha costo che va dai 37 $ ai 97 $ al Mese.
  • InstaBuilder 2 simile ad OptimizePress costa nella versione Base 77 $ (licenza per 3 siti e aggiornamenti per un anno), nella versione Unlimited 97 $ (licenza per domini propri illimitati e aggiornamenti per un anno) e nella versione Developer 197 $ (licenza illimitata per siti dei clienti e aggiornamenti per un anno).

Non saprei, però, consigliare il migliore tra questi software.

Una cosa è certa, se vuoi una soluzione completa sia nella creazione e personalizzazione che nell’analisi delle conversioni generate dalle Squeeze Page o Landing Page devi utilizzarli tutti e tre contemporaneamente perché, singolarmente, tutti i tools hanno un pro e un contro.

E’ mia opinione che siano ottime soluzioni ma il gioco non vale la candela, l’obiettivo è minore rispetto alla fatica per arrivarci e questo sicuramente vale per i principianti e per l’internet marketer medio.

Adesso, per spiegarti come puoi aumentare le conversioni della Squeeze Page e quali tools devi utilizzare, voglio indicarti altri 5 Motivi, che si aggiungono ai precedenti, del perché dovresti utilizzare le mie Squeeze Page, che puoi ricevere GRATIS semplicemente iscrivendoti alla mia Newsletter!

  • Sono economiche: creare una nuova squeeze page non costa nulla, soprattutto se utilizzi un template già pronto.
  • Sono remunerative: aumentando il numero degli iscritti della tua lista, aumentano le vendite e i guadagni.
  • Sono professionali: ogni Squeeze Page è differente ma hanno tutte un aspetto professionale.
  • Sono facili da realizzare: utilizzando un template predefinito, è semplicissimo realizzare una Squeeze Page.
  • Sono sintetiche: il loro scopo è quello di registrare le E-mail dei tuoi visitatori.

Vuoi triplicare le tue conversioni, i tuoi contatti e le vendite senza alcun costo ed in maniera rapida?

Scarica GRATIS un intero set di fantastiche Squeeze Page semplicemente iscrivendoti alla mia Newsletter:

la-migliore-strategia-di-direct-email-marketing

Quando, finalmente, avrai deciso le risorse da offrire gratuitamente (es. brevi report, delle guide informative, dei tutorial che spiegano come fare qualcosa), ricordati poi di inserirle in tutte le pagine del tuo sito web, meglio se in diverse posizioni della pagina web, e di dare la possibilità di scaricarle gratuitamente in cambio dell’iscrizione alla tua Newsletter.

I MIGLIORI STRUMENTI PER GUADAGNARE DALL’EMAIL MARKETING

Ora, la domanda che devi farti è “come faccio a trasformare un iscritto alla Newsletter in un acquirente del mio blog?” o meglio come faccio a guadagnare dalla mia Newsletter?”

Innanzitutto,

– non devi limitarti ad inviare news solo quando scrivi un nuovo articolo nel tuo blog.

devi scegliere argomenti che interessino tutti gli iscritti alla Newsletter.

– devi guidare i tuoi iscritti, indicandogli gli argomenti da cui dovrebbere iniziare per comprendere chi sei e cosa offri attraverso il tuo progetto online.

devi fare dei test per sapere se la tua strategia sta funzionando.

Così, ad esempio, seguendo questo ragionamento, la prima news che dovresti inviare agli iscritti potrebbe contenere, sia il prodotto/servizio gratis promesso in cambio dell’iscrizione alla Newsletter sia l’elenco degli articoli da cui cominciare per far capire ai tuoi lettori quali sono gli obiettivi, le idee del tuo progetto sul web.

Io, immediatamente dopo l’iscrizione alla newsletter, Regalo a tutti gli iscritti il Report PDF gratuito “Start Here Blog” nel quale svelo “senza censure” i segreti per avviare un blog di successo indicandogli anche:

Le News successive dovrebbero, invece, essere dirette a scoprire i gusti, le preferenze dei tuoi iscritti in modo da inviargli successivamente solo articoli di loro interesse.

Per compredere i gusti e le preferenze dei tuoi iscritti potresti iviargli un breve sondaggio nel quale chidere semplicemente quali argomenti preferiscono.

Se non sai come creare un sondaggio, ti suggerisco di utilizzare SurveyMonkey perché consente di creare sondaggi e questionari che puoi inviare tramite mail o condividere sui social con il tuo network!

surveymonkey

Con un account gratuito, SurveyMonkey ti offre un piano Basic che prevede 10 domande, 100 risposte e l’assistenza via E-mail.

Dal momento che ogni individuo è diverso dall’altro, non tutti saranno interessati al sondaggio che hai predisposto.

Come far sì che gli utenti rispondano al sondaggio?

Potresti, ad esempio, regalare, a chi ha risposto al sondaggio, un altro report PDF o un altro servizio gratuito.

LA SCELTA DEL SISTEMA DI NEWSLETTER

Per fare ciò che ti ho appena detto, però, un aspetto che assolutamente non devi sottovalutare è la scelta del sistema di Newsletter che devi utilizzare per il tuo sito web.

Nella rete esistono diversi servizi, anche gratuiti, per inviare newsletter ai propri iscritti, ma nessuno offre la possibilità di spedire email con un autorisponditore professionale.

Non tutti i sistemi di Newsletter consentono, infatti, di inviare email automatiche agli iscritti e, soprattutto, non tutti consentono di seguire singolarmente ogni iscritto dal momento della sua iscrizione.

Devi avere un sistema, che in gergo, si chiama autoresponder Follow up: un particolare sistema che ti permette di inviare ad ogni iscritto, dal momento della sua iscrizione, una sequenza di messaggi in maniera automatica, prestabilendo quanto tempo deve passare fra l’invio di un messaggio e l’altro.

L’autoresponder Follow up invia messaggi che hanno un seguito rispetto al primo messaggio. In questo modo possiamo impostare una serie di messaggi, che andranno a seguire i precedenti, in un intervallo di tempo deciso da noi.

Un esempio di Automazione, riferito sempre al nostro e-book da scaricare gratis, potrebbe essere:

  1. Iscrizione alla Lista
  2. Invio Email con link di download dell’e-book
  3. Attesa 3 Giorni
  4. Invio Email + sondaggio con la richiesta di Feedback
  5. Attesa 3 Giorni dalla compilazione del sondaggio;
  6. Invio Email con link per vendere il nostro prodotto o il prodotto di terzi

E’ evidente che, un sistema professionale di autoresponder Follow up è uno efficace strumento per fidelizzare i tuoi utenti.

Diversamente, invece, dovresti, manualmente e per ogni iscritto alla newsletter, inviare la sequenza dei messaggi necessari a fidelizzarli per, poi, invogliarli  all’acquisto dei tuoi prodotti o servizi.

Il mio consiglio, al riguardo, è di scegliere il sistema della newsletter in base al numero degli iscritti della tua lista.

N. DI CONTATTI: DA O FINO A 2.000 ISCRITTI

NON HAI TANTI CONTATTI?

Da 0 fino a 2.000 iscritti:

Se devi ancora iniziare e non ha tanti iscritti, ti consiglio di utilizzare i seguenti servizi gratuiti perhcè garantiscono, comunque, risultati semi-professionali e che ho testato personalmente:

mailchimp

Mailchimp: con la sola iscrizione gratuita puoi raggiungere 2.000 utenti ed inviare 12.000 email al mese. Puoi creare tutti i form che desideri, in qualsiasi posizione e con tutte le personalizzazioni necessarie per segmentare il tuo pubblico. Puoi, inoltre, inviare sondaggi online grazie all’integrazione con SurveyMonkeyE’ un ottimo punto di partenza!

Nella versione gratuita, Mailchimp, non offre, però, un Autoresponder Professionale. E’ un’ottima soluzione gratuita per chi è ancora agli inizi e non ha tanti iscritti alla newsletter. Se però, nel tuo caso, superi i 2.000 contatti o vuoi usare gli autorisponditori professionali dovrai in ogni caso sottoscrivere un piano a pagamento.

Integrazione Mailchimp con SurveyMonkey

Con Mailchimp, grazie all’integrazione con SurveyMonkey, puoi inviare sondaggi professionali per ottenere in brevissimo tempo feedback (opinioni) dai tuoi iscritti.

Nella sezione Report dell’account di MailChimp puoi vedere chi ha completato l’indagine e le relative risposte e puoi per tutti i feedback ricevuti inviare una mail di ringraziamento.

La possibilità di ringraziare gli utenti è un altro indice di professionalità che Mailchimp e SurveyMonkey dimostrano attraverso l’offerta dei loro servizi gratuiti.

mailpoet-newsletter-autoresponder

Mailpoet: è il miglior plugin wordpress gratuito per creare un sistema di newsletter semi-professionale che ha, tra le altre caratteristiche, addirittura, la funzione dell’Autoresponder.

Segui questo post se desideri approfondire come inviare una newsletter automatica con il plugin gratuito WordPress Mailpoet.

N. DI CONTATTI: + di 2.000 ISCRITTI

HAI TANTISSIMI CONTATTI?

+ di 2.000 iscritti

Per chi ha tantissimi iscritti alla newsletter è vuole pagare solo in base al numero di email inviate (non sul n. di iscritti), il mio consiglio è di usare SendinBlue perché oltre ad essere uno strumento completo di marketing, rappresenta anche la soluzione più economica.

logo_mailinblueBl

In più, è uno dei pochi che già nella versione gratuita (9.000 email al mese), offre l’autorisponditore automatico.

Utilizzando il piano Micro di SendinBlue (5,49 € al mese) puoi inviare fino a 40.000 email al mese (tutte in una sola volta oppure spalmate durante il mese).

Consiglio i piani a pagamento di SendinBlue e non quelli di MailChimp perché quelli di SendinBlue sono molto più economici.

Se vuoi approfondire questo argomento segui questo post>>>

Newsletter2GO-logo-marketing

Newsletter2Go è un altro ottimo strumento per fare email marketing e per inviare newsletter (tradotto in italiano), particolarmente indicato per le PMI, agenzie, associazioni e grandi imprese, che  dedica un’attenzione particolare ai siti e-commerce (negozi di vendita online). 

Questo software, infatti, consente di sincronizzare automaticamente i contatti del tuo negozio online e di trasferire in un solo click i tuoi prodotti nella tua newsletter.

Se vuoi approfondire questo argomento segui questo post>>>

Per chi ha tantissimi iscritti alla newsletter è vuole pagare in base al numero di iscritti nelle liste, il mio consiglio, invece, è di utilizzare solo soluzioni premium in grado di inviare email automatiche con il sistema dell’autoresponder Follow up.

Getresponse: è il migliore strumento professionale di Email marketing dotato di un autoresponder Follow up, utilizzato dai blogger di tutto il mondo con un pannello di controllo interamente in italiano.

getresponse

Con Getresponse, a differenza degli altri sistemi di email marketing, puoi creare fantastiche landing page personalizzate (gratuite fino a 1.000 visualizzazioni mensili o con un costo di $15/mese con visualizzazioni illimitate) e collegate ad un autorisponditore con cui, per esempio, puoi inviare anche le istruzioni per scaricare il tuo e-book gratuito.

Consiglio i piani a pagamento di Getresponse e non quelli di MailChimp perché quelli di Getresponse sono molto più economici.

Scopri tutte le caratteristiche offerte da Getresponse in prova gratuita per 30 giorni.

Ricapitolando, hai risposto alla domanda “come faccio a trasformare un iscritto alla Newsletter in un acquirente del mio blog?” o meglio come faccio a guadagnare dalla mia Newsletter?”

Penso proprio di SI!

carpediem

Cogli l’attimo! 

Trascorse le prime settimane dall’iscrizione alla Newsletter dei tuoi visitatori, se hai utilizzato le strategie che ti ho suggerito, dovresti ritrovarti con numerosi utenti fidelizzati e pronti per l’acquisto dei tuoi prodotti o servizi.

E’ questo il momento esatto per guadagnare veramente con l’Email Marketing.

Scherzi a parte! Dopo le prime settimane, gli iscritti alla Newsletter avranno già ricevuto i tuoi contenuti di valore, alcuni avranno anche risposto ai tuoi sondaggi, ed è proprio in questo preciso momento che devi inviare le vere news che ti consentiranno di guadagnare con l’Email Marketing.

Tramite GetresponseMailChimpSendinBlueNewsletter2Go, in maniera automatica, o tramite gli atri sistemi che ti ho suggerito, in maniera manuale, potresti nelle successive news, a partire dalla seconda settimana, inserire link diretti per vendere il tuo prodotto/servizio o link di affiliazione per vendere i prodotti/servizi di altre aziende.

Mi raccomando inserisci solo link di affiliazione per prodotti che hai provato direttamente ed invia questi link solo 1 o max 2 volte in una settimana, esclusa la prima perché, come ho già detto, gli iscritti alla Newsletter in questa fase non sono pronti perché non sono stati ancora fidelizzati.

I MIGLIORI STRUMENTI PER MONITORARE L’EMAIL MARKETING

Alla fine di tutta questa procedura devi fare dei test per sapere se la tua strategia sta funzionando monitorando l’andamento delle email che hai inviato.

Devi analizzare le statistiche e il rendimento del mailing.

A volte per aumentare i contatti basta veramente poco, altre volte è difficilissimo.

I pochi contatti potrebbero dipendere, per esempio, da un modulo da compilare troppo lungo e complicato, da un testo poco leggibile, o semplicemente da un colore sbagliato. Ma questo non lo saprai mai a priori.

Certo, l’esperienza aiuta a farsi un’idea di massima, ma l’unico medoto per verificare se la tua strategia sta funzionando è effettuare dei test.

Un pulsante verde di INVIO del modulo delle newsletter potrebbe funzionare meglio o peggio di uno rosso. Come fai a saperlo se non provi?

A/B TESTING

A-B

Il metodo utilizzato per effettuare dei test si chiama A/B testing, cioè, si tratta in pratica di test che fanno rilevare la differenza tra un preciso elemento (testo, immagine, colore ecc..) ed un’altro molto simile.

Il test ti aiuta a trovare la soluzione migliore tra due o più opzioni. Quale pagina genera più conversioni? Quella con il tasto verde o rosa?

Attraverso questi test, vengono mostrati a gruppi diversi di visitatori versioni diverse di optin box (box di iscrizione alle newsletter) e, successivamente, vengono registrati i risultati ottenuti. A te basterà scegliere la versione che ha portato ai risultati più soddisfacenti.

GOOGLE ANALYTICS

Un tool che puoi utilizzare al riguardo è Google Analytics, molto valido per monitorare l’andamento dei tuoi Optin (nuovi iscritti) direttamente dal suo pannello di controllo.

Google Analytics, ad  esempio, mostrerà a gruppi diversi di visitatori le due versioni di tasti (verde o rosa) del pulsante di invio della Newsletter, registrando i risultati ottenuti. A te basterà scegliere la versione che ha realizzato i migliori risultati.

Il video seguente spiega molto bene come utilizzare le funzionalità A/B testing di Google Analytics. Grazie a questo video potrai comprendere facilmente come fare il multitesting.

Questo Video tutorial è collegato all’articolo pubblicato sul blog Consulenze WebMarketing.it, MARCO BORTOLOTTI, Consulente Web Marketing.

Ecco il video:

STRUMENTI DI SUPPORTO AL DIRECT EMAIL MARKETING

optinmonster

È uno dei migliori strumenti premium per creare popup e box iscrizione alla Newsletter. Ti permette di aggiungere box per registrare le E-mail dei tuoi visitatori praticamente ovunque nel tuo sito web; sotto il tuo blog post, nel piè di pagina del tuo sito, nella hello-bar.

È disponibile per WordPress, Drupal, Magento, Joomla, Prestashop, Blogger… e tantissimi altri.

È il trucco più utilizzato dai web marketer per aumentare velocemente il numero degli iscritti alla Newsletter. VAI alla pagina ufficiale: OptinMonster

email-on-acid-logo-iconEmail On Acid

Ti mostra come appare la tua email sui dispositivi mobili.

unrollo-me

Trova tutte le mailing list a cui sei registrato e ti permette di cancellare la tua iscrizione da ognuna, con un solo clic.

ED ORA…DIPENDE DA TE!

Quali strategie di Email Marketing utilizzerai?

Quali sono le tue esigenze?

Cosa vuoi ottenere dal tuo progetto sul web?

Aspetta! C'è dell'altro!

Telegram

Telegram Marketing è la migliore alternativa alla Newsletter

Scopo di questa guida è darti la possibilità di avere successo nella tua attività online utilizzando il Telegram Marketing come nuova strategia di Marketing!